Il biologico italiano in movimento
Home » Soci » Soci Consumatori » ACU

ACU



ACU
Sito web: www.associazioneacu.org
E-mail: associazione@associazi...
Referente: Gianni Cavinato
Indirizzo: Via Padre Luigi Monti n. 20/c
20126 Milano

ACU-Associazione Consumatori Utenti, organizzazione senza scopo di lucro, con un primo decreto del Ministero dell'Industria del 14 ottobre 1999 (pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale del 25 ottobre 1999) e con successivi aggiornamenti annuali, è stata iscritta nell'Elenco Nazionale delle associazioni dei consumatori e degli utenti, rappresentative a livello nazionale, di cui all'art. 5 della legge 30 luglio 1998 n. 281 ora Decreto Lgs. 06/09/2005 n. 206 - Codice del Consumo.

L'ACU opera dal 1984, è stato fondato con atto pubblico con la denominazione AGRISALUS, è presente in tutte le regioni italiane con proprie strutture di servizio, collaboratori volontari, esperti in tutte le discipline della tutela dei diritti dei cittadini.

L'ACU per mantenere questa iscrizione ogni anno è tenuta a dimostrare di possedere i requisiti di legge e tra gli altri l'adesione di un numero di cittadini pari allo 0,5 per mille della popolazione italiana.

ACU è membro del CNCU, Socio Full Member dal 1990 della Consumers International, e socio fondatore dell' ASECO.

Presente nelle consulte regionali, e in numerosi consigli delle Camere di Commercio, l'Associazione rappresenta consumatori e utenti in tutte le sedi istituzionali di tutti i settori di interesse consumeristico. ACU è particolarmente attiva nel settore dei prodotti di largo consumo e nei settori: servizi telefonici e telematici, servizi a rete (trasporti, acqua, energia, ecc.), commercio elettronico e pubblicità ingannevole; nel settore assicurativo, bancario e finanziario: in particolare dal 2004 l'ACU è impegnata nelle conciliazioni con l'Ania, Banca Intesa e Capitalia, Telecom, TIM, Wind, Poste Italiane, etc.

Socio di Banca popolare Etica e socio fondatore di Fairtrade-TransFair Italia, ACU sostiene e promuove culturalmente il consumo etico e responsabile, come da statuto.

ACU è socio fondatore di Agroqualità e Certicommerce (organismi di certificazione promossi dall'Unioncamere nazionale), è socio di Sincert, partecipa ai Comitati tecnici di numerosi organismi di certificazione (Certiquality, Icim, CSQA, Icea, Ccpb, Bioagricert, GSA Cert, ANCCP, Bios, Check Fruit, Istituto di Ricerche e Collaudi M. Masini, Istituto Mediterraneo di Certificazione, Moody Internazionale Certification, QC&I, ecc.)

ACU ha collaborato con diverse Università in progetti di ricerca e formazione nel campo consumeristico (Politecnico di Milano, Università della Calabria, di Camerino, Sannio, Parma, Firenze e Siena); l'Associazione ha avuto un proprio delegato nella Commissione Centrale Tecnica dell' UNI e partecipa alle commissioni UNI Ambiente, Gestione della Qualità, agroalimentare , ecc.; un suo delegato partecipa al gruppo di lavoro UNI per la Responsabilità Sociale delle Organizzazioni e rappresenta i consumatori al gruppo di lavoro speciale Social Responsibility dell'ISO.

ACU svolge attività di informazione e assistenza ai cittadini presso i propri sportelli distribuiti in tutta Italia, anche appoggiandosi logisticamente ad altre strutture associative; promuove campagne di promozione del consumerismo e svolge attività di tutela degli interessi collettivi anche in sede giudiziaria, così come previsto dal Codice del Consumo.
La Storia

ACU si è costituita a Roma con atto pubblico nel febbraio 1984 con la denominazione Agrisalus, ha sviluppato fin dall'inizio le proprie attività, a tutela di diritti dei consumatori, prevalentemente nel settore agro-alimentare. Dal 1993 ha una struttura associativa di tipo federale ed è presente in tutto il territorio nazionale.
Già dal 1986 ha ottenuto l'accreditamento internazionale da parte di CI(rete mondiale delle associazioni consumatori indipendenti, riconosciuta dall'Onu) partecipando da allora a tutti i congressi mondiali con specifiche proposte settoriali (lotta alla contaminazione ambientale dei pesticidi, consumo etico, etichetta completa per i cibi irraggiati, ecc.), sempre divenute risoluzioni congressuali.
Dal 1990 ha partecipato con un proprio delegato al Consiglio consumatori della Commissione europea instaurando rapporti di collaborazione con moltissime organizzazioni in tutta Europa.
Ha partecipato alla fondazione dell'AEC: un proprio delegato divenne segretario generale dell'organizzazione e membro dell'ECCG.
Nel 2003 partecipa alla costituzione del network per la sostenibilitàASECO, del quale il delegato ACU è un coordinatore.
Nell'ottobre 1999 ha ottenuto l'iscrizione all'elenco nazionale delle organizzazioni rappresentative, così come previsto dalla legge 281/98 Disciplina dei diritti dei consumatori e degli utenti.
Già presente nella Consulta Consumatori dalla sua costituzione nel 1994, quando ad essa succede il Consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti ACU ne diventa membro (vedi sito web: www.tuttoconsumatori.it).
Dal 1990 ACU è membro del CNCU, Socio Full Member della Consumers International, e socio fondatore dell'ASECO.
L'Associazione è stata capofila e responsabile per l'Italia della campagna europea 2001/2002 "Educare alla sicurezza alimentare".
Nel 2003 l'associazione si è impegnata nella campagna internazionale contro la privatizzazione del servizio idrico pubblico; dal 2004 ACU si è attivata nella campagna internazionale per la tutela dei beni comuni e nella campagna "Faccio la cosa giusta, voglio essere un consum-attore".
Inoltre ACU, nel periodo 2004-2006, ha realizzato i seguenti progetti nazionali: "Palestre sicure", "Le merci parlano", "Mangiare fuori casa".
In diverse Regioni ha realizzato vari altri progetti tra cui: "Consumo sostenibile nelle scuole", "Pillole di educazione sanitaria per cittadini-consumatori", "Certificazione volontaria dei prodotti", "Contraffazione dei prodotti di largo consumo".
Dall'inizio del 2007 partecipa alla Campagna nazionale di raccolta firme per la proposta di Legge di iniziativa popolare "Acqua bene comune" (www.acquabenecomune.org).
Nel 2007-2008 partecipa al Progetto "Consumatori e mercato".